Un Rostro, una historia
 
Veronica Castro
ieri ed oggi
 
Nome: Veronica Judith Sainz Castro    
Nata: il 19 Ottobre 1952    
a: Città del Messico    
Segno Zodiacale: Bilancia    
Occhi: Verdi    
Capelli: Castano Ramato    
Stato civile: Nubile    
Laureata: Scienze Politiche 
Veronica Judith Sainz Castro nata il 19 Ottobre 1952 nell'Ospedale La Torre, nel quartiere San Rafael.
Figlia di Socorro Castro Alba e Fausto Saénz, i quali si separarono nel 1966. Veronica è la maggiore di quattro figli, Fausto Gerardo, Beatriz e José Alberto. Per alcuni anni Veronica ha studiato al "Colegio Bélgica". 
Di quegli anni Vero ha dei bei ricordi, era piccolina, minuta, ma lo stesso riusciva a fare attenzione ai suoi fratelli. In quel tempo, la signora Socorro lavorava come segretaria in un ufficio e spesso, per guadagnare qualche pesos in più, portava dei documenti da scrivere, a casa.    
Veronica, aiutava la madre in quello che poteva. Vero ricorda che ha avuto un'infanzia normale e felice, ricorda, i giochi che faceva con Beatriz e con i loro due fratelli, che spesso erano quelli di interpretare i ruoli dei grandi. Dona Socorro, sempre è stata una figura molto importante nella vita di Veronica; Una bellissima donna, straordinaria che con grande sacrificio ha cresciuto i suoi figli. La signora Socorro, ha sempre appoggiato e consigliato Veronica e ha emanato alle sue figlie il desiderio di essere attrice e che la sua famiglia impedì. Oggi la signora è felice, vedendo la carriera della figlia, vede un piccolo sogno realizzato, mentre lei ha continuato a lavorare nel campo estetico. Mentre Veronica studiava, alla fine degli anni '60, entrò all'Accademia di Andrés Soler, ancora non aveva 15 anni.  
Nei primi anni '70, Veronica comincia la sua carriera come modella e compare sulle prime riviste messicane.  
I suoi primi ingagi professionali furono nelle fotonovele, non aveva molto tempo libero per stare con le amiche, ma questo lavoro la incantava. Un giorno si affacciò l'opportunità di lavorare in uno show televisivo al alto del cominco El Loco Valdez, nel programma "Operacion Ja, Ja" dove Veronica annunciava i giochi, i balletti. In questo periodo Veronica cominciò a studiare dizione e a lavorare in un locale notturno "La ronda", come ballerina, insieme a sua sorella Beatriz. Da quel momento la vita di Vero ha preso una velocità incredibile. I primi soldi che Veronica ha guadagnato, sono stati molto importanti, infatti erano i soldi che la trasformavano in una adulta.  
Nel 1974, diventò madre del suo primo figlio, Christian.
 

Interpreta altri film, come "El pozo", "Sueno de amor" e "El arte de enganar". Sempre in questi anni, fu chiamata a recitare, nel ruolo di villana nella telenovela "Barata de primavera", (Ai grandi Magazzini) e "El amor tiene cara de mujer".   

 
Veronica nelle vesti di Mariana Villareal

Nel 1979, la svolta per il successo. Scelta per essere la protagonista di una telenovela prodotta da Valentin Pimstein per la catena televisiva messicana Televisa, Veronica Castro spopolò con "Los Ricos Tambien lloran", (Anche i Ricchi Piangono), che ebbe successo e conobbe fama in più di 40 paesi nel Mondo. Tradotta in molte lingue, tra cui, italiano, portogese, inglese, cinese, turco e in russo, tra le altre. In Italia La novela "Anche i ricchi Piangono" vinse premi Tv e premi da varie riviste, il premio più importante per questo lavoro fu il Telegatto, ricevuto da Veronica nel 1985. Nello stesso 1985 Veronica riceve una proposta dall'Italia, quella di interpretare Carina nell'uncia TELENOVELA interamente registrata e prodotta in Italia dal titolo Felicità Dove Sei

 
Carina (V.Castro) in Felicità dove sei.
Veronica e Rogelio Tv y Novelas 1993
Nel 1993 riceve un premio speciale dalla rivista messicana Tv Y Novelas per il successo ottenuto in tutto il mondo. Veronica riceve il premio insieme al suo partner Rogelio Guerra.  
Vero tiene in mano il TELEGATTO, Italia 1985
 
Yolanda Lujan e Amore Proibito
Veronica, divenne famosa in pochissimo tempo, e trovò fortuna anche in Argentina, dove interpretò quattro telenovelas, "Il volto dell'amore", Illusione d'amore", "Yolanda Lujan" e "Amore Proibito".        
 
Il diritto di nascere

In Messico tornò a recitare nelle telenovelas e nel 1981 recitò in "Il Diritto di Nascere", fu consacrata così "Regina delle telenovelas".   

  
Vero conduce Mala Noche no!
Diventa poi conduttrice, con il programma "Esta noche se improvisa" e seguiranno poi "Mala noche NO!", "Aqui està", "Y Vero America va", "La Movida", "En la noche" e "La Tocada".  
  
Dopo, dischi, varietà, teatro, Veronica torno a fare film come "Angelino e il Papa" e "Dios se lo pague", la telenovela "Rosa Selvaggia", nel 1989 "La mia piccola Solitudine" al lato di Omar Fierro, con il quale ebbe una storia d'amore per tre anni. Nel 1993 dopo 4 anni, Veronica tornò alle telenovelas con "Valentina", che fu venduta (a scatola chiusa), in 20 paesi, prima ancora di essere registrata.   
Veronica in la Mujer de l'año
Nel 1995 la nostalgia per il teatro porta Veronica Castro ad un altro trionfo, il musical "La mujer de l'año", che dovette sospendere per tornare a recitare in Tv, nell 1996 con l'ultima novela intepretata, "Pueblo chico Infierno Grande", in coppia con Juan Soler e Guillermo Capetillo. D'allora Veronica manca dal piccolo schermo, nonostante tantissime proposte di lavoro, ancora non si decide a tornare a lavorare.  
Veronica nel 1996, nelle vesti di Leonarda Ruan
28 Settembre 2003: Veronica Castro torna in Tv dopo 6 anni di assenza dai teleschermi e presenta per Televisa il programma Big Brother VIP. La prima puntata è un successone e tutti i quotidiani e riviste, pubblicano articoli, foto e servizi speciali per il ritono della signora della Tv mondiale...  
Nel 2006 partecipa alla telenovela Codigo Postal, nel ruolo di Beatriz Corona, madre della protagonista e nel 2007 viene eletta ancora una volta "Regina delle telenovelas", chiamata da Televisa, presenta il programma "Mentiras y Verdad" (50 anni della telenovela).  
  
 
 
  Veronica Castro I T A L I A 2007 ©